HOME
DOPPIAGGIO
CAMPAGNA
ANTI-RIDOPPIAGGIO
BIOGRAFIE
OSCAR
HOLLYWOOD
PICTURES
CARTOONS





















MADAME CURIE

(Madame Curie)




Regia: Mervyn LeRoy, (non acred. Albert Lewin)
Cast: Greer Garson ... Marie Curie
Walter Pidgeon ... Pierre Curie
Henry Travers ... Eugene Curie
Albert Bassermann ... Professor Jean Perot
Robert Walker ... David Le Gros
C. Aubrey Smith ... Lord Kelvin
Dame May Whitty ... Madame Eugene Curie
Victor Francen ... President of University
Elsa Bassermann ... Madame Perot
Reginald Owen ... Dr. Becquerel
Van Johnson ... Reporter
Margaret O'Brien ... Irene Curie - Age 5
James Hilton ... Narration Spoken By
Sceneggiatura: Paul Osborn, Paul H. Rameau, (non accred.Aldous Huxley, Walter Reisch) dal romanzo "Madame Curie" di ╚ve Curie
Fotografia: Joseph Ruttenberg
Montaggio: Harold F. Kress
Scenografia: Cedric Gibbons, Edwin B. Willis
Costumi: Irene
Trucco: Jack Dawn
Musiche: Herbert Stothart
Produttore: Sidney Franklin per la Metro-Goldwyn-Mayer
Anno: 1943 NazionalitÓ: USA b/n 124 min.
7 Nomination: miglior film, attrice (Garson), attore (Pidgeon), scenografia e arredamento in bianco e nero (arr. Paul Groesse, Hugh Hunt, fotografia in bianco e nero, colonna sonora, suono (Douglas Shearer (M-G-M SSD))




La vita della famosa scienziata Maria Sklodowska (Garson), la quale scoprý l'importanza delle radiazioni da applicarsi alla medicina, ma anche la fuga a Parigi e il matrimonio con Pierre Curie (Pidgeon), fino alla morte proprio a causa delle radiazioni nocive.

Una bella biografia romanzata, una delle migliori degli anni Quaranta, tutta in stile Mgm, nella quale il regista LeRoy usa eleganza e stile nel raccontare e soprattutto riunisce a sÚ la coppia Garson-Pidgeon, che veniva dai trionfi dell'anno prima per "La signora Miniver". La storia mette in evidenza gli sforzi che fece la scienziata Sklodowska in un periodo storico dove i mezzi a disposizione erano veramente carenti, ma la sua forza di volontÓ gli ha permesso di rischiare la vita, ma di trovare la strada giusta per la medicina. Ottima la fotografia in bianco e nero. Uscý nelle sale il 15 dicembre 1943.




























Top Back